danza classica coppelia

“Se la mente … mente, il corpo parla chiaramente. Questo lo slogan della Danza dell’Anima, disciplina olistica che utilizza il movimento libero per lavorare sugli aspetti positivi della personalità, allo scopo di aumentare la consapevolezza delle risorse individuali, l’autostima e la fiducia in se stessi. E mercoledì 5 ottobre alle ore 20,45 all’Accademia InArte (via R Pacciardi, 5 Forlì) in un incontro gratuito si spiegheranno origine, metodo e risultati della “Danza dell’Anima”. A condurre l’incontro interverrà Laura De Stefano, che nel suo percorso di vita ha unito la passione per lo studio della danza alle possibilità offerte da ulteriori studi svolti in campo terapeutico e spirituale.

La Danza dell’Anima – spiega l’ideatrice – è uno strumento che aiuta la crescita dell’individuo utilizzando una capacità che tutti possediamo, ossia l’innata voglia di muoversi al suono della musica. Utilizza esclusivamente il movimento libero attraverso il quale ci permette di entrare in profonda connessione con noi stessi e con le energie sottili per aumentare la nostra consapevolezza e la nostra autostima, aiutarci a riconoscere le nostre risorse interiori e affrontare le diverse situazioni della vita. Questa disciplina lavora alla scoperta delle nostre positività attraverso un viaggio in cui i partecipanti si vedono “dall’esterno” e acquisiscono consapevolezza circa le possibilità e risorse di ognuno. E scoprendo le nostre risorse e credendo in noi possiamo finalmente trovare la strada della nostra realizzazione e permettere appieno alla nostra anima di esprimersi: ognuno di noi ha un talento speciale e può lasciare al mondo qualcosa di importante e raro. La Danza dell’Anima aiuta a scoprire cosa e come”.  

Ampiamente rodata negli anni scorsi in giro per l’Italia, quest’anno la Danza dell’Anima intensifica la frequenza degli appuntamenti e la varietà delle tematiche trattate: dalla fiducia in se stessi al modo di affrontare le difficoltà della vita quotidiana, dal come liberarsi dei “fardelli del passato” alla capacità di apprezzare e valorizzare se stessi. Una serie di singoli incontri – ognuno partecipa solo a quelli cui è interessato – con il comune denominatore della ricerca del benessere e dell’equilibrio interiori.

Ogni incontro verte su una tematica specifica ed è suddiviso in 3 fasi: la prima serve a creare unione nel gruppo, a lasciarsi andare al movimento e soprattutto a dare luogo a una pulizia energetica; la seconda fase si svolge similmente a una favola accompagnata da musiche sulle quali i partecipanti, come in un viaggio fantastico, si lasciano trasportare in “un’altra dimensione”; la terza fase è di confronto aperto su ciò che ognuno ha visualizzato: ogni immagine è un messaggio individuale che viene codificato insieme al gruppo. Gli incontri sono aperti a tutti, non ci sono limiti di età e nessuna capacità particolare viene richiesta.

Laura De Stefano
Nasce a Udine nel 1965. Svolge i suoi studi scolastici e di danza tra gli Stati Uniti e l’Italia fino ai 18 anni. Debutta come danzatrice classica a 14 anni al Pacific Ballet Northwest di Seattle (USA). A 17 anni balla nella compagnia di musical americana Fantasia come prima ballerina e aiuto coreografa.
Si laurea in Comunicazioni di Massa al DAMS settore spettacolo e segue un Master Europeo in Gestione d’impresa nel settore dello spettacolo dal vivo. Segue vari studi di perfezionamento nella danza in vari Paesi Europei con diversi insegnanti: tra gli altri Rosella Hightower, Cannes, Francia; Elsa Piperno, Roma; M° Angelini, S.Carlo di Napoli; Liliana Cosi e Marinel Stefanescu, Reggio Emilia; M° Stefania Vibirova Teatro Nazionale di Minsk, Bielorussia. Da sempre interessata all’arte‐terapia, si accosta agli insegnamenti di attivazione psichica alle arti, secondo la filosofia di Baba Bedi. Segue corsi di medianità, consegue il certificato di Pranic Healing di I e II Livello, segue corsi di autodifesa energetica e di introspezione nelle vite passate, consegue il certificato di EFT e di Logosintesi di I livello. Da cinque anni tiene incontri di danza psichica a Bologna e Genova e dal 2009 a Milano, Forlì, Lecce, Modena.