“Quello che ancora vive” a Borgo Sisa

0
Letture: 1165
libro

Sarà presentato questa sera, nel corso della festa de l’Unità di Borgo Sisa (alle ore 21,00 nel piano bar della festa), al campo sportivo di via Sisa il libroQuello che ancora vive’ di Maurizio Maggiani. E’ il racconto, per immagini e per parole, degli ideali e delle persone che si unirono per “il salvamento” del generale Giuseppe Garibaldi, in fuga dall’esercito austriaco, da parte della popolazione romagnola. Ne è autore Maurizio Maggiani, che con l’amico fotografo Moreno Carbone ha percorso i luoghi della Trafila – ovvero la rete clandestina di persone che si misero a disposizione per salvare il generale nell’agosto del 1849 – alla ricerca dei valori e dello spirito di quegli uomini che “vollero salvare il loro ideale e, con esso, l’eroe che lo incarna”. A salvare Garibaldi, in fuga da Venezia, furono infatti contadini della piana, pescatori di Adriatico e della valli del Po, artigiani di città, intellettuali, uomini di chiesa, contrabbandieri. Insomma, fu una grande impresa collettiva, una prova di coraggio e di generositàInterverranno Gabriele Zelli, Enrico Bertoni (autore del libro ‘Aurelio Saffi – L’ultimo vescovo di Mazzini’ (CartaCanta 2010), e Sauro Mattarelli.