“Le sanguisughe” di Mario Giordano

2

Torna al parco Franco Agosto di Forlì l’incontro con l’autore. Questa sera alle ore 21,00 (penultimo appuntamento di Librincontro), tradizionale occasione estiva di incontro tra scrittori e lettori per approfondire i temi più caldi del panorama sociale e culturale italiano. Il libro protagonista della serata sarà “Le sanguisughe” (Mondadori) di Mario Giordano. L’autore sarà presentato da Fabio Dell’Amore. Di cosa tratta l’ultimo libro scritto dal noto giornalista ex direttore di Studio Aperto?

C’è il pensionato Inps più ricco d’Italia: 90.000 euro al mese. C’è l’onorevole che è stato in Parlamento un solo giorno e potrà contare per tutta la vita su una pensione da deputato. C’è l’ex presidente del Consiglio che ha tagliato le pensioni altrui e ne ha ottenuta per sé una da 31.000 euro al mese. C’è l’ex presidente della Repubblica che, oltre al vitalizio, incassa 4766 euro netti al mese come ex magistrato, pur avendo svolto questa attività per soli 3 anni. E poi ci sono le baby pensioni, le pensioni ai mafiosi, le doppie, triple e quadruple pensioni: mentre al cittadino qualunque vengono chiesti continui sacrifici sul fronte previdenziale, mentre l’Europa insiste per allungare la vita lavorativa e i giovani non sanno se potranno mai avere una vecchiaia serena, la casta dei pensionati d’oro mantiene i suoi privilegi, anzi se ne riserva sempre di nuovi. Tutto perfettamente legale, s’intende, ma con la differenza non trascurabile che, in questo caso, la legge viene applicata con sorprendente rapidità. Mario Giordano ci guida nel labirinto degli scandali, degli inganni e degli abusi della previdenza italiana: un buco nero che grava sulle spalle dei contribuenti e mette a rischio il loro futuro. Da questo desolante panorama emerge un’indicazione chiara: visto che continuano a chiedere tagli alle pensioni, non si potrebbe cominciare da qualcuno di questi privilegi?
< ![CDATA[]