Si scrive AG!RE, si legge “Agire“. È nata a Forlì, oggi, una nuova realtà culturale. La scelta del punto esclamativo sta ad indicare decisionismo e fermezza nell’azione. Conosco personalmente il suo fondatore Andrea Ravaldini, educatore trentott’enne, e vi posso assicurare il suo grande impegno socio-culturale, in particolar modo nella Parrocchia di San Biagio e non solo. Come forlivese sono orgoglioso di battezzare, mediante 4Live.it, la nascita di questo progetto dal più ampio respiro. Si apre così un nuovo gruppo di pensiero e di “azione sul territorio”, voluto proprio anche nel nome stesso, per trovare soluzioni fattibili sul territorio locale. L’emergenza educativa in atto spinge il cittadino a trovare soluzioni “partendo dal basso– afferma Ravaldini – ovvero ponendosi come megafono di quei comitati di quartiere sempre meno ascoltati dall’amministrazione comunale odierna. La città va ascoltata, non per sentito dire o inseguendo qualche spot da “campagna elettorale”, ma conoscendo il territorio minuziosamente in collaborazione con i rappresentanti che ogni comitato di quartiere ha eletto democraticamente. Lotta al degrado, monitoraggio frequente degli spazi pubblici comuni come giardini, parchi, piazzette, collaborazione con le associazioni di volotariato del territorio, corsi di formazione su dipendenze (droga e alcool) e nuove dipendenze (Slot etc) in collaborazione con il Sert locale, integrazione giovanile di giovani stranieri in percorsi di leadership utilizzabili come “ponte” con culture religiose diverse “senza stravolgere” le tradizioni popolari del nostro territorio con il rispetto reciproco di Paese ospitante, percorsi di prevenzione al bullismo, stalking attraverso la collaborazione con i servizi sociali locali, promozione campagne sull’educazione alla salute, promozione di corsi di educazione civica. Questo e altro sono punti e progetti già sottolineati in agenda. In conclusione, Ravaldini lancia un appello: “Vogliamo farci promotori della sana riscoperta dei valori nobili intrinsechi nella politica locale, evidenziando e sottolineando che fare politica è il primo strumento che il cittadino ha per garantire pace e giustizia sociale nella società civile odierna. Per chi volesse altre informazioni o trovare spazio in AG!RE è già attiva la mail agireforli@gmail.com.

Cristian D’Aiello