In un clima di festa e di grande partecipazione popolare è partita da Forlì la dodicesima tappa del Giro d’Italia. A questo appuntamento non potevano mancare importanti associazioni di volontariato come al Croce Rossa Italiana, i Club Lions di Forlì e Cesena e il Leo Club. Per tutta la mattinata di giovedì 17 maggio un nutrito gruppo di volontari sono stati presenti nel gazebo posizionato a fianco della Chiesa del Suffragio, angolo piazza Saffi e corso della Repubblica, dove numerosI cittadini hanno potuto misurarsi gratuitamente la pressione e la glicemia. L’inziativa rientra nel più vasto impegno teso a prevenire, o a tenere sotto controllo il diabete che, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della Sanità, vede 5 milioni di italiani che ne sono affetti, oltre a un milione che non sa di esserlo. Il monitoraggio costante, come la misurazione della glicemia, e l’applicazione di una terapia razionale consentono di prevenire le complicazioni croniche del diabete, di ridurre in modo sostanziale l’inabilità e la mortalità prematura indotta da questa malattia e di abbattere, di conseguenza, i costi causati dalla malattia, sia in termini economici-sociali, sia in termini di sofferenza.