Casa di Riposo Zauli di Dovadola

Tre importanti appuntamenti caratterizzeranno la giornata di sabato 22 aprile a Dovadola. Il primo avrà inizio alle ore 10,30, punto di ritrovo in via Alfredo Oriani 1, alla Scuola Media de paese, quando verrà inaugurato il percorso storico-naturalistico del paese. È in programma una passeggiata accompagnati dal naturalista Alberto Camporesi e dal sindaco Gabriele Zelli. L’iniziativa, aperta a tutti, vedrà la partecipazione degli studenti delle medie di Dovadola. Si concluderà alle ore 12,00 circa in piazza Cesare Battisti dove si terrà un momento conviviale. La passeggiata non si terrà in caso di pioggia.
A Dovadola l’impegno dell’Associazione Adas (Associazione per la Divulgazione Ambientale e Naturalistica) ha fatto in modo che in paese si potesse realizzare un progetto, sostenuto dall’Amministrazione comunale e da Hera, che contribuirà a diffondere la consapevolezza delle meraviglie naturali che ci circondano. Alberto Camporesi ha ideato un percorso naturalistico che è stato arricchito da notizie di carattere storico predisposte dal sindaco Gabriele Zelli. Tale documentazione è stata successivamente trasferita su pannelli di plexiglas posizionati nei luoghi più caratteristici del paese. Essi riportano didascalie sui mammiferi delle nostre zone: capriolo, cinghiale, volpe, istrice, pipistrello, lepre; sugli uccelli più comuni che abitualmente si possono avvistare come il fagiano, il barbagianni, l’assiolo. Non mancano anche parti dedicate al mondo vegetale perché vengono ricordate molte specie presenti: cipresso, gelso, acacia. A fare cornice a tutto ciò le notizie sulla storia di Dovadola.
Il secondo appuntamento avrà inzio alle ore 16,00, nella Casa di riposo Zauli di Dovadola, via Fiume Montone, dove si terrà il saggio finale del progetto “Impariamo a cantare le canzoni del passato”, in collaborazione con il gruppo Folkloristico “Maggiaioli di Povlò”. L’iniziativa, aperta a tutti, ha visto la partecipazione di numerosi ospiti della struttura coordinati dagli operatori della Zauli e dall’esperto Pino Bacchilega. Sarà l’occasione per dimostrare ancora una volta la valenza della Casa di riposo di Dovadola, salvata nel 2013 dall’attuale amministrazione comunale da sicuro fallimento, realizzata su lascito testamentario del 27 luglio 1889 dal nobile del posto Giuseppe Zauli da Montepolo, il quale contribuì alla nascita dell’importante istituzione “Opera Pia Spedale Zauli”; oggi una struttura moderna, ampia, attrezzata e apprezzata in tutta la Romagna, da quattro anni confluita nell’Azienda Servizi alla Persona del Forlivese. Nel testamento di Giuseppe Zauli fu stabilito che “… con i capitali e rendite di questa mia eredità (voglio) che sia fondato e mantenuto come ente autonomo un’Ospedale ove siano ricoverati e curati esclusivamente i malati poveri cronici dell’attuale Comune di Dovadola […] Detto ospedale dovrà essere eretto nelle tre case riunite di mia proprietà poste nella Piazza della Santissima Annunziata…”.
L’ultimo appuntamento è in programma alle ore 21.00, presso il Teatro Comunale di Dovadola, piazza della Vittoria 3, dove le Compagnie Teatro delle Forchette e Malocchi&Profumi metteranno in scena la commedia “Petronilla. L’arte di cucinare con quello che c’è”, scritta e interpretata da Sabina Spazzoli con interventi musicali dei “Minimo”. L’ingresso sarà a pagamento. Per informazioni 3493737026.