“La nostra pace senza confini” al Fabbri

0
Letture: 253

Sabato 22 aprile, alle ore 17,00 ultimo appuntamento al foyer del teatro Diego Fabbri in via Dall’Aste 10 del ciclo di incontri dedicati alla Memoria e alla Pace. Nella cornice della mostra di quadri e disegni di Tinin Mantegazza, inaugurata il 9 novembre e visitabile fino al 25 aprile, si sono succeduti incontri e presentazione di libri, poesie e fumetti nel ricordo della Resistenza. In occasione del 25 aprile giornata della Liberazione nazionale Anpi Forlì-Cesena e Comune di Forlì in collaborazione con il Teatro per la Pace e la Fondazione Tito Balestra, propongono alla città un pomeriggio dedicato a Teresa Strada fondatrice di Emergency che ha rivolto il suo impegno per il rispetto dei diritti umani in tante aree del mondo dove le bombe “intelligenti” delle guerre provocano morte e mutilazione soprattutto alla popolazione civile.
L’impegno e la promozione della cultura per la Pace hanno bisogno di memoria, di racconto e dalla staffetta partigiana Antonia Laghi, che partecipò insieme ai tanti e tante forlivesi al massiccio sciopero per protestare contro la fucilazione nella caserma di Via della Ripa di cinque giovani renitenti alla leva nel 1944, si potrà ascoltare la voce del dolore, dell’orrore della guerra e la gioia della Liberazione. Saranno presenti all’iniziativa pubblica “La nostra Pace senza confini” con parole, musiche, canti e immagini Antonia Laghi, Tinin Mantegazza, Ricky Gianco, Cochi Ponzoni, Lucia Vasini, Paola Sabbatani e Daniele Santimone, Velia Mantegazza, Ruggero Sintoni, i volontari di Emergency Forlì-Cesena e l’assessore alla cultura Elisa Giovannetti. Ingresso gratuito.

Sabato 22 aprile, alle ore 21,00, nella sede dell’Associazione Culturale Castiglionese “Umberto Foschi” in via Zattoni 2/a a Castiglione di Ravenna, verrà proiettato il film “Il Sale della Terra. In viaggio con Sebastiao Salgado” di Wim Weenders e Juliano Ribeiro Salgado. Ingresso libero. Al termine momento conviviale.