Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scorri verso la cima

Su

Letture563

Alla Fabbrica delle Candele il documentario “Licenziata!” dedicato alla vicenda dell’Omsa

Alla Fabbrica delle Candele il documentario “Licenziata!” dedicato alla vicenda dell’Omsa
Staff 4live

Mercoledì 29 febbraio alle 20.30, dopo numerose proiezioni in giro per tutta Italia – tra cui quelle di Milano, Bergamo, Mantova, Pisa -, è in programma a Forlì, alla Fabbrica delle Candele di piazzetta Corbizzi, “Licenziata!”, il documentario dedicato alla vicenda dell’Omsa, la fabbrica faentina che ha deciso di chiudere il proprio stabilimento romagnolo per aprirne un altro in Serbia, licenziando circa 350 operai,documentario omsa faenza di cui ben 320 donne, quasi tutte oltre i 45 anni di età. La serata, patrocinata e sostenuta dall’Assessorato alle Politiche Giovanili di Forlì, vedrà la partecipazione, oltre che delle donne dell’Omsa (di ritorno proprio mercoledì dall’incontro a Roma con il Ministero e la proprietà della fabbrica) e degli autori del documentario, del Sindaco di Forlì Roberto Balzani, di Valentina Ravaioli, Assessora alle Politiche Giovanili di Forlì, di Alberto Grilli, regista del Teatro Due Mondi, e di Samuela Meci della Cgil di Faenza. “Licenziata!” è prodotto – in collaborazione con il Teatro Due Mondi (l’importante esperienza teatrale di Faenza) – da Sunset, la giovane cooperativa forlivese di produzione cinematografica e documetaristica, di comunicazione e formazione, nata due anni fa e già premiata, grazie ai documentari prodotti, in diversi festival nazionali e internazionali. “Licenziata!”, scritto dai forlivesi Lisa Tormena, Matteo Lolletti e Michelangelo Pasini per la regia di Lisa Tormena (vincitrice, tra gli altri riconoscimenti ottenuti, del Premio Ilaria Alpi nel 2009 e del Premio Fedic al Sedicicorto International Film Festival del 2010), data l’inizio delle riprese al 2010, ossia agli inizi della vicenda, e racconta, in maniera inusuale, le modalità – soprattutto quelle inedite sperimentate con il Teatro Due Mondi – con cui le coraggiose e battagliere operaie dell’Omsa hanno deciso di rispondere alla perdita di un diritto: il lavoro. Il documentario si sviluppa, infatti, accompagnando le donne nel quotidiano e seguendole nei laboratori teatrali con cui hanno raccontato loro stesse, la fabbrica, il dramma della perdita del lavoro ed il momento in cui attorno a loro ha cercato di stringersi un intero mondo.